Bologna Boh! – evento 28/2 – (proj. Partecipare ad Arte)

BOLOGNA BOH!
Mercoledì 28 febbraio
dalle 19:00 @ Laboratorio 155 – Via Turati 155

Esposizione degli artisti uruguaiani del progetto Partecipare ad Arte!

ANDRES FAILACHE (Montevideo 1990)

L’opera è ispirata dalla riflessione sulla democratizzazione del video e sul ruolo di noi spettatori. Si pone l’obiettivo di indagare sull’interazione delle persone con il bombardamento delle immagini.
Per puro caso nell’editare il materiale ripreso si è provocato un errore nel video.
Questo errore per l’artista definisce il senso della mancanza di democratizzazione della conoscenza che ancora esiste.
Che si possa decidere cosa vedere tra una enorme quantità di video è una celebrazione alla democratizzazione ma allo stesso tempo un dilemma per lo spettatore dal momento che ciò che sceglie può essere interessante o pura merda.

GUILLERMO STOLL (Montevideo 1984)
“Ritratti bolognesi” unisce pittura, disegni e installazione ricreando un percorso che colloca nello stesso spazio persone e oggetti incontrati sulla strada.
E’ un’opera che trova ispirazione nel potere del mercato, ogni giorno più incisivo, che determina con sempre maggiore enfasi il modo in cui le persone devono vivere, dare un senso alla loro vita e costruire il loro futuro, indirizzando verso un ideale di felicità associato al consumo.

MICAELA TASSINO (Montevideo 1993)
Questa serie è costituita da ritratti di persone che camminano per Bologna.
Si desidera mettere in luce la differente visione del fotografo e del fotografato che viene ripreso due volte, una secondo il filtro artistico del fotografo e l’altra in una posa da lui scelta.
Da questa interazione scaturisce la conoscenza reciproca e del singolo.

__________________________________________________________________

Andres Failache, Guillermo Stoll e Micaela Tassino sono tre artisti uruguaiani che partecipano al progetto dell’Associazione Ottovolante “Partecipare ad Arte”: scambio formativo professionale rivolto a giovani impegnati nel settore delle arti visive in Italia e in Uruguay, che si prepone di stimolare una riflessione sulla produzione artistica, sul ruolo dell’arte come forma di comunicazione, di ricerca e di strumento per analizzare la realtà sociale.

Il progetto si realizza con il contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.
___________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *