Residenze Artistiche

RESIDENZA ARTISTICA – Casa MadreSelva (Montevideo – Uruguay)

Madreselva è una casa antica (1865) nel barrio di Palermo, culla del candombe e del carnevale e a due passi dalla Ciudad Vieja. Nello splendore dei suoi interni liberty – un patio interno in marmo di Carrara e soffitto vetrato, una sala da ballo con specchi decorati – si può dormire, cucinare, produrre ed esporre manufatti artistici in un clima di condivisione e di libertà.

Casa Madreselva è naturalmente votata ad accogliere la creatività in ogni sua forma, a stretto contatto con la comunità locale di artisti e in sinergia con il patrimonio culturale del territorio. Questa vocazione si è realizzata in un decennio di scambi culturali tra Italia e Uruguay e attraverso un progetto che promuove la mobilità e il confronto internazionale.

Perché Montevideo

La realtà artistica contemporanea dell’Uruguay è eccitante per vivacità e sperimentazione. Vissuta in un’atmosfera quotidiana e informale, l’arte è un collante e un veicolo di integrazione sociale.

Non di rado, nella capitale Montevideo, agli eventi partecipano interi quartieri, aprendo gli studi e i luoghi dell’arte ai segmenti emarginati della comunità e in particolare ai più giovani. In questa e in altre città del Paese, l’arte è autenticamente vissuta e celebrata come una pratica collettiva.

Progettualità in residenza

Il progetto di residenza artistica Madreselva si basa sull’interscambio tra artisti italiani ed uruguaiani, vissuto in una prospettiva interculturale e pensato quale occasione – preziosa per la maturazione umana e professionale dei giovani artisti – di comprendere e assimilare aspetti tra i più diversi della società e della cultura ospitante.

L’esperienza di soggiorno in residenza artistica permette di conoscersi, vivere e lavorare insieme in uno spazio organizzato e parzialmente autogestito. La struttura è attrezzata come luogo di residenza temporanea collettiva, opportunità di aggregazione, di produzione e di esposizione. Le attività autogestite concretano i valori di partecipazione e condivisione a cui s’ispira il progetto di residenza artistica Madreselva . L’espressione artistica è libera; sono sollecitati il confronto e la contaminazione fra stili e generi in una dimensione aperta, interdisciplinare e informale che riproduce lo spirito artistico e l’approccio culturale dell’Uruguay.

Sinergie con il territorio

Il rapporto con il territorio si realizza attraverso la conoscenza del patrimonio artistico, ambientale e culturale locale, favorita dal coinvolgimento dei tanti giovani artisti uruguaiani che negli anni hanno preso parte ai nostri progetti di scambio trasformandosi in guide e “anfitrioni” per gli ospiti.

Tra le mete predilette dai residenti vi sono strutture sorte negli ultimi anni per ospitare l’arte contemporanea, ma anche luoghi di esposizione della tradizione artistica uruguaiana del XX e dei secoli precedenti, alcuni dei quali poco conosciuti in Italia. Un elenco parziale comprende la Escuela de arte Pedro Figari, il Museo Nacional de Artes Visuales (MNAV), l’Espacio de arte contemporaneo, il Museo de Arte Contemporaneo (MACMO), la Fundación de Arte Contemporaneo (FAC), il Museo Zorrilla, il Museo Joaquín Torres Garcia, il Museo Casapueblo di Carlos Pàez Vilaró, la Fundación Pablo Atchugarry. Quanto alla realtà musicale, si promuove la conoscenza del candombe e della musica di percussione di derivazione africana.

È altresì incoraggiata tra i residenti la partecipazione a progetti esterni dal carattere inclusivo-solidale e il confronto con le realtà artistiche e associative del luogo, nonché l’approfondimento degli organismi e delle leggi che le promuovono.

Condizioni di partecipazione

L’Associazione Ottovolante, che promuove e organizza i soggiorni, partecipa a numerosi bandi tesi ad agevolarne o a renderne del tutto gratuita la partecipazione e informa delle opportunità di borse di studio attraverso i siti dedicati.

L’Associazione aderisce a inviti e progetti di enti e organismi mirati al coinvolgimento di artisti in residenze artistiche internazionali.